mercoledì 17 giugno 2015

RECENSIONE "EVA E L' ASSOLUTO" di MICHELA BELLI

Buona serata cari lettori, oggi dopo un pò di pausa (causa la linea Internet altalenante), ritorno con una recensione, Eva e l' assoluto di Michela Belli.

Con questa lettura ho raggiunto l' obiettivo n. 3 della Lotto Reading Challenge: "Un libro pubblicato nel 2015".


Risultati immagini per eva e l' assoluto di michela belli libro immagine

Sinossi: Eva, dolce e scorbutica, fragile e determinata, piena di casini e contraddizioni fino all' inverosimile. La sua sconsclusionata vita ruota intorno ad una serie di certezze assolute: un grande amore impossibile, la sfida di una amicizia viscerale con un uomo, che prova come sia possibile essere amici nonostante il sesso, una sorella sempre più perfetta di lei, un padre totalmente insoddisfatto di sua figlia, un lavoro che sembra scelto per accrescere la sua depressione, una passione sfrenata ma non corrisposta per la letterature, la grande ambizione o piuttosto il desiderio legittimo di realizzare se stessa e i suoi sogni. Insomma il mondo regolarmente incasinato di una ragazza di oggi. Tranne scoprire che niente è come sembra: la vita non è fatta di bianchi o neri, nè di situazioni o sentimenti immutabili. Al contrario, tutto è un continuo divenire e lei dovrà confrontarsi con delusioni e sorprese, con prove di forza e prese di coscienza delle proprie debolezze mentre procede nella ricerca della sua strada. L' unica, assoluta certezza è che non ci sono certezze! Non può sapere cosa le riserva il futuro, può solo andargli incontro con la consapevolezza di aver seguito il suo cuore.


Il mio pensiero:


"Io sono nata a Follonica, Maremma Toscana, da genitori napoletani emigranti, ho una famiglia impossibile e un numero spropositato di parenti che neanche conosco, non mangiamo cibo raffinato, anzi mangiamo solo pasta e beviamo solo caffè...Ma sono assolutamente contenta di me stessa..."


Lo stile dell' autrice mi ha conquistata fin da subito, infatti, già dalle primissime righe ci troviamo coinvolti nella sua scrittura e la storia di Eva, così attuale, moderna e vera sembra apparire un' autobiografia di tutte noi.

Eva, una ragazza nata a Follonica, da genitori di origine napoletane, ci racconta la sua vita. Una ragazza comune, con i classici piccoli ma in realtà "grandi" problemi quotidiani. Lei cerca di "divincolarsi" dalla sua famiglia dai solidi principi e sacre tradizioni per inseguire un suo sogno, diventare in ASSOLUTO una scrittrice e vivere in armonia con se stessa. Eva dovrà però fare i conti con la sua fragilità, dinnanzi ad un amore finito ma mai dimenticato, un lavoro che la soddisfa solo in parte, un amico Gaby che la conosce da sempre e sa tutto ma veramente tutto di lei e una famiglia unita alle spalle ma che desidera per lei un futuro diverso.

Un romanzo tanto contemporaneo che abbiamo l' impressione di conoscere veramente i protagonisti. Chi di noi nella vita non ha avuto un Chris o un Gaby, chi di noi non si è sentita un pò Eva nella sua ricerca dell' ASSOLUTO?

Una storia che a tratti mi ha fatto sorridere, soprattutto quando l' autrice descrive la famiglia di Eva, ed io, da napoletana non posso dire altro che in realtà "noi" siamo ASSOLUTAMENTE così!

Il finale inaspettato mi ha colpito molto, ma in effetti ho apprezzato la scelta dell' autrice, ha voluto dare un senso a tutta la storia, ma anche una piccola lezione di vita a tutti noi.


"Perché accontentarsi? Perché mai, dovrei già smettere di pretendere il massimo alla mia età? Perché devo fingere di non voler toccare l' assoluto in ogni aspetto della mia vita? Si, l'assoluto, quel punto così alto da diventare un abisso. quel punto oltre cui, neppure la perfezione, potrebbe arrivare. quel momento in cui, capisci che la sinfonia è li, completa."


Un romanzo frizzante e genuino e uno stile narrativo diretto e asciutto, senza descrizioni futili o giri di parole lo rendono ASSOLUTAMENTE perfetto nella lettura e ASSOLUTAMENTE lo consiglio.


VOTO: QUATTRO ROSE

4 commenti:

  1. Sembra davvero carino, lo segno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cuore, è carino, l'ho recensito anche io, se vuoi posso contattare la scrittrice per una copia...Bella recensione Incanto!

      Elimina
    2. Grazie Nunzia, è un libro che si fa leggere, penso che sia frizzante ma non banale!

      Elimina
  2. Ciao! Questo libro sembra interessante, me lo segno.
    Volevo avvisarti che ti ho nominata per il Boomstick Award http://www.librialcaffe.blogspot.it/2015/06/boomstick-award-2015.html
    Ciao Erica

    RispondiElimina